SOTTRAZIONE DELL'INDENNIZZO DAL RISARCIMENTO DEL DANNO

04.02.2014 12:43

La Corte Suprema di Cassazione nella sentenza n. 25532 del 13 novembre 2013, si è espressa sullo scomputo degli importi percepiti a titolo di indennizzo ex legge 210/1992 dalle somme dovute dal Ministero della Salute PER risarcimento DEL danni.

Nel caso specifico, il Ministero della Salute, a seguito della condanna a risarcire i danni subiti da un soggetto sottoposto a vaccinazione antitetanica, ricorreva alla Corte di Cassazione al fine di eccepire la mancata sottrazione delle somme percepite dal danneggiato a titolo di indennizzo ex legge 210/1992 , dall'importo dovuto per risarcimento del danno.

La Suprema Corte, pur uniformandosi all'orientamento favorevole all'applicabilità della compensatio lucri cum damno, ha affermato che l'indennizzo può essere sottratto nel solo caso in cui il Ministero provi l'effettiva corresponsione dell'indennizzo e l'entità esatta dello stesso.

A tal fine, non potrà considerarsi sufficiente l'astratta spettanza di una somma suscettibile di essere compresa tra un limite minimo e massimo a seconda della patologia riconosciuta, al contrario il Ministero dovrà fornire dati precisi.

Argomento: SOTTRAZIONE DELL'INDENNIZZO DAL RISARCIMENTO DEL DANNO

Data: 28.10.2015

Autore: nn

Oggetto: epatite hcv

questo stato mi a rovinato no al risarcimento si alla prescizione io continuo ad avererne senpre di nuove ero un donatore di sangue dal1967 al1987 trasfusione infetta ospedale di padova xintervento

Nuovo commento