TRIBUNALE DI MILANO: IL MINISTERO DELLA SALUTE DEVE RISARCIRE

15.10.2013 19:00

Contrae l'epatite a seguito di una trasfusione di sangue. Condannato il Ministero della Salute a risarcire 500.000 euro.

E' di pochi giorni fà la notizia della condanna del Ministero della Salute al pagamento del maxi risarcimento di mezzo milione di euro in favore di G.L., il quale ha contratto il virus dell'epatite durante una trasfusione di sangue nel 1987 presso l'ospedale Niguarda di Milano.

Il Giudice Giovanna Gentile, della decima sezione del Tribunale civile, ha ribadito e dato applicazione al principio in base al quale nei casi di contagi per trasfusione di sangue infetto la responsabilità è da attribuirsi al Ministero della Salute, condannando lo stesso al risarcimento del danno e alla rifusione delle spese legali sostenute.

Argomento: TRIBUNALE DI MILANO: IL MINISTERO DELLA SALUTE DEVE RISARCIRE

Nessun commento trovato.

Nuovo commento